World Masterpiece Theater

Storia del World Masterpiece Theater

Il “World Masterpiece Theater” (Sekai Meisaku Gekijou in originale o più brevemente Meisaku) è una collana di cartoni animati prodotti, a cadenza annuale, tra il 1974 e il 1997 dallo studio giapponese Nippon Animation. In quanto destinati alle famiglie, in Giappone venivano solitamente trasmessi la domenica sera alle 19.30 sul canale Fuji TV. Il titolo, che significa “capolavori della letteratura mondiale”, sta ad indicare che tutte le serie (con la sola eccezione di “Un oceano di avventure”) sono ispirate a romanzi della letteratura mondiale per ragazzi di origine occidentale. Per questa peculiarità, possono essere identificati come un sottogenere ben definito dell’animazione giapponese, il quale nel corso degli anni ha ottenuto grandi apprezzamenti in tutto il mondo, tanto che molte di queste serie sono diventate dei classici. Ma vediamo cosa può essere detto riguardo allo “stile Meisaku”. Continua a leggere

Scooby Doo

Sfida Auditel tra vecchi e nuovi cartoni

Spesso ci si domanda, tra i nostalgici dell’animazione classica, nella convinzione che i cartoni di una volta siano migliori, se essi riescano ad ottenere risultati di ascolto pari a quelli dei cartoni più recenti, amati dalle nuove generazioni, e anche come mai le televisioni puntino così poco sui vecchi cartoni.

Il blogger Antonio Genna espone saltuariamente i dati di ascolto di tutti i cartoni animati in onda sulle televisioni generaliste. Così ho pensato di analizzare questi numeri, per ottenere un quadro perlomeno indicativo delle preferenze dei telespettatori italiani in fatto di animazione.

Dall’analisi dei dati relativi allo share dall’inizio di quest’anno Continua a leggere