Manuela Blanchard

Manuela Blanchard di Bim Bum Bam in un nuovo programma per bambini

Manuela Blanchard, una delle icone della tv dei ragazzi degli anni 80, torna sul piccolo schermo, a 22 anni di distanza dalla sua ultima apparizione su Italia1. I quarantenni di oggi, bambini di allora, non possono non conoscerla. Dal 1985 al 1998 è stata tra i protagonisti di Bim Bum Bam, formando per diverse edizioni del programma un indimenticabile trio con Paolo Bonolis e il pupazzo rosa Uan. A partire dal 20 marzo Manuela condurrà, tutti i venerdì alle 14.20 su DeAJunior (canale 623 di Sky), il programma Tai Chi One, una nuova produzione di breve formato che punta ad avvicinare bambini e genitori alla disciplina orientale del Tai Chi. Sei gli episodi previsti, ognuno della durata di 5 minuti.

In Tai Chi One Manuela Blanchard non sarà sola. Ad affiancarla ci sarà nuovamente un pupazzo, ma questa volta di colore verde. Il suo nome è Tino ed è la mascotte di DeAJunior, creata dalla Jim Henson Company, la casa dei Muppets e dei pupazzi di Sesame Street. Nel programma la maestra Manuela (Shi fu Manu) insegnerà al giovane allievo Tino e ai bambini a casa come eseguire i movimenti tipici del Tai Chi. Manuela, infatti, è diventata una maestra di questa disciplina, che tuttora insegna a Milano. In ogni episodio Tino si metterà alla prova, finendo per combinare pasticci ed errori, che saranno puntualmente corretti dalla maestra Manuela. Tra le posizioni che saranno insegnate, solo per citarne alcune: la gru che apre le ali, il gallo d’oro in equilibrio su una gamba, il drago che muove la coda.

Rimasta lontana dai riflettori per oltre 20 anni, oggi Manuela Blanchard è una sessantenne che vive sulle colline della Brianza. In casa non ha la televisione e, oltre a insegnare Tai Chi, è anche naturopata. Dopo essersi diplomata all’Accademia dei Filodrammatici di Milano nel 1981, ha lavorato nel mondo dello spettacolo come attrice, conduttrice e autrice di testi televisivi per circa vent’annni. In televisione debuttò come annunciatrice sull’emittente privata lombarda Antenna Nord (la futura Italia1), dove conduceva anche un programma per ragazzi dal titolo A tutto gas. Nel 1983 partecipò come valletta di Pippo Baudo al telequiz Un milione al secondo su Rete4.

Manuela Blanchard e Tino
Manuela Blanchard e Tino
Manuela Blanchard
Manuela Blanchard
Manuela Blanchard
Manuela Blanchard e Tino
Manuela Blanchard e Tino
Manuela Blanchard
Manuela Blanchard
Manuela Blanchard e Tino Manuela Blanchard e Tino Manuela Blanchard Manuela Blanchard Manuela Blanchard Manuela Blanchard e Tino Manuela Blanchard e Tino Manuela Blanchard Manuela Blanchard

Nel 1985 venne scelta per sostituire Licia Colò all’interno di Bim Bum Bam. Quattro le fortunate edizioni del contenitore condotte insieme a Paolo e al cane Uan (cui prestava voce e anima Giancarlo Muratori), che valsero la vittoria di tre Telegatti. Nella stagione 1989/90 Manuela entrò a programma in corso, a partire dall’aprile del 1990, occupandosi delle esterne. A Bonolis e Uan erano stati affiancati Debora Magnaghi, Carlotta Brambilla, Carlo Sacchetti e il pupazzo Ambrogio. Fino all’estate del 1992 continuò a ricoprire il ruolo di inviata, mentre dall’ottobre successivo venne spostata alla conduzione della versione domenicale mattutina.

Quando Mediaset decise di chiudere la produzione per ragazzi, per mettere in onda solo cartoni animati, non avendo ricevuto nessuna proposta alternativa di valore, se non la conduzione delle telepromozioni, scelse di cambiare vita. Dopo un lungo periodo di silenzio, negli ultimi anni è riapparsa nel mondo dei social network, attraverso profili Facebook, Instagram e YouTube, molto seguiti dalla “generazione Bim Bum Bam”. Più di recente ha iniziato a intervenire come ospite a convention e fiere in tutta Italia, dove i fan la accolgono sempre con estremo calore ed entusiasmo.

Fonti consultate: DeAJunior, Corriere della Sera, Tian Dao, Wikipedia.

Foto: © De Agostini Editore.

© Riproduzione riservata

Lascia un tuo commento