notte Italia1

La notte di Italia1 si popola di cartoni anni 80

Da un po’ di tempo la rete Mediaset Italia1 sta utilizzando alcune serie d’animazione, di cui detiene i diritti di trasmissione, ma forse non troppo apprezzate dal pubblico per ambire a occupare la fascia mattutina a discapito delle repliche di “Heidi” o “Georgie”, come tappabuchi per riempire il palinsesto notturno. Tra esse non di rado capita di trovare vecchi cartoni cult, di quelli che hanno caratterizzato la tv degli anni 80, perciò abbiamo deciso di segnalarvi i titoli che andranno in onda nelle prossime settimane, a uso e consumo dei nottambuli e degli insonni. Per chi di notte preferisse dormire, invece, c’è sempre la possibilità di registrare gli episodi, dismessi ormai i videoregistratori VHS, attraverso un recorder digitale. Le maratone notturne iniziano generalmente intorno alle 3.20 e coprono la programmazione dal lunedì al venerdì.

Iniziamo la carrellata dal cartone “L’isola del tesoro”, che andrà in onda su Italia1 con i primi tre episodi nella notte tra il 20 e il 21 agosto (tecnicamente sarà già il 21, ma le guide tv inseriscono l’appuntamento nel palinsesto di lunedì 20 agosto). Dal giorno seguente gli episodi trasmessi consecutivamente saranno sette per notte, tanto che già a cavallo tra venerdì 24 e sabato 25 si arriverà alla conclusione della serie, costituita da soli 26 episodi. “L’isola del tesoro” è un’opera del celebre regista Osamu Dezaki, autore anche di “Rocky Joe”, “Jenny la tennista”, “Remì le sue avventure” e “Lady Oscar”, che traspose in animazione il libro di Robert Luis Stevenson nel 1978 per la casa di produzione Tokyo Movie Shinsha. La serie ripercorre il viaggio d’avventura del piccolo Jimmy Hawkings e del pirata Long John Silver alla ricerca del leggendario tesoro appartenuto al pirata Flint. In Italia arrivò in tv nel 1982 sulla Rai, dove venne replicata per due volte, nel 1983 e nel 1986, con la sigla in stile bucaniere cantata da Lino Toffolo.

Da sabato 25 agosto (con il primo episodio in onda alle ore 4.15) sarà la volta di “Lulù l’angelo tra i fiori”, che proseguirà con i suoi 50 episodi fino a mercoledì 5 settembre. Protagonista del cartone, prodotto nel 1979 dalla Toei Animation, è una ragazza di nome Lulù, che vive in un paesino della Francia assieme ai suoi nonni, aiutandoli nella coltivazione e nella vendita di fiori. La giovane riceve il compito di cercare il “fiore dai sette colori”, per poter garantire la successione al regno della Stella dei Fiori, pianeta abitato dal popolo dei fiori, di cui Lulù scopre di essere discendente. Per essere agevolata nel suo difficile compito, Lulù può contare sull’aiuto di due folletti, con le sembianze di un cane e di un gatto, e di una spilla magica, che le consente di trasformarsi a seconda delle circostanze. La prima trasmissione in Italia avvenne nel 1981 su varie tv locali, mentre sulle reti Mediaset (allora Fininvest) approdò nel 1988.

Dal 5 settembre lo spazio notturno dedicato ai cartoni sarà occupato da “Hello Sandybell”. Composta da 47 episodi e prodotta da Toei Animation nel 1981, la serie racconta la storia di Sandybell Christie, una bambina di dodici anni orfana di madre, che vive in Scozia con il padre insegnante. Sandybell trascorre il suo tempo studiando, giocando e, soprattutto, coltivando il suo “giardino segreto”. Proprio qui fa la conoscenza di Mark, figlio della contessa di Wellington e promesso sposo di Kitty Shearer, ragazza capricciosa e viziata. Questo cartone è stata trasmesso su Rai1 a partire dal 1983, poi replicato più volte da varie tv locali e riproposto negli anni 90 da TMC con il titolo “La mia amica Sandybell”. Nel 1998 è stato acquistato da Mediaset, che ha realizzato un nuovo doppiaggio, con il quale lo rivedremo in onda.

Altro anime storico che prenderà il testimone della notte di Italia1 dal 14 settembre è “Lalabel”. Classica serie incentrata su una ragazzina dai poteri magici, è stata prodotta anch’essa dalla Toei Animation nel 1980 ed è arrivata da noi nel 1982, proprio su Italia1. Lalabel vive nel Paese della Magia e finisce per caso sulla Terra nel tentativo di fermare il mago Biscus, resosi responsabile del furto di due valigie, contenenti una la “magia buona” e l’altra la “magia cattiva”. Non potendo più tornare nel proprio mondo, la ragazzina viene adottata da una coppia di anziani giapponesi, i Tachibana. Non mancheranno per lei tante esperienze in una realtà completamente nuova, che si alterneranno ai continui scontri con Biscus. A conclusione di ognuno dei 49 episodi Lalabel riceve dal nonno adottivo un saggio proverbio, che lei prontamente annota sul suo diario.

Lascia un tuo commento...